Directory e guida di viaggio

Internazionale
English Français Deutsch Nederlands Italiano Español

Internazionale > L'immagine della settimana > Le spiagge di Zanzibar

L'immagine della settimana (n° 28): Le spiagge di Zanzibar.

Ogni settimana (in realtà attualmente 1 o 2 volte al mese), Willgoto seleziona qui una bella foto. Le spiagge di Zanzibar e, in particolare, quella di Kiwenga sono il tema della ventottesima foto di questa serie.
Zanzibar è infatti una meta da sogno per le vacanze al mare al sole, soprattutto quando i paesi dell'emisfero settentrionale affrontano il freddo dell'inverno o dopo un lungo safari nell'Africa orientale.
 

Spiaggia di Kiwenga in Zanzibar
Spiaggia di Kiwenga sulla costa orientale di Zanzibar. Kiwenga è una delle più grandi e una delle più antiche destinazioni per vacanze a Zanzibar.
 

Il paese. Zanzibar, o più esattamente l'isola di Unguja, è la più grande isola dell'Arcipelago di Zanzibar. Questo arcipelago comprende anche le isole di Pemba e Mafia. Si trova nell'Oceano Indiano e fa parte della Tanzania. 

Nel 1698, il Sultanato dell'Oman prese il controllo dell'isola ed espulse i portoghesi. Nel diciottesimo e diciannovesimo secolo, l'isola di Zanzibar fu il fulcro del mercato degli schiavi in ​​questa parte del mondo e ne trasse una grande ricchezza. Nella fine del XVIII secolo, l'isola passò sotto l'influenza inglese e, dopo una prima indipendenza, divenne un protettorato britannico nel 1890. In quel tempo, la produzione di chiodi di garofano e il commercio dell'avorio grandemente arricchirono l'isola. 

Una terribile rivoluzione che scoppiò dopo la seconda indipendenza dell'isola nel 1963 ha causato la perdita di molte ricchezze e ha notevolmente sciupato il magnifico patrimonio architettonico della sua capitale, Stone Town. L'isola pesantemente impoverita allora fece appello all'aiuto dei paesi comunisti e poi si unì al Tanganica - un paese continentale vicino che era accesso àll’ indipendenza alcuni anni prima - per formare la Tanzania. Oggi, mentre rimane un importante produttore di chiodi di garofano, Zanzibar beneficia principalmente dei suoi redditi turistici.

Si consiglia anche di vedere queste bellissime foto (in inglese) di Zanzibar:


Spiaggia di Nungwi


Spiaggia di Matemwe

Patrimonio : Stone Town

Tartarughe marine

Turismo  Zanzibar gode di numerose attrazioni turistiche, in particolare quelle legate alla sua storia. Stone Town, che si trova sulla costa occidentale dell'isola, conserva tracce del suo prestigioso passato: le rovine del Vecchio Forte, la Casa delle Meraviglie - attualmente Museo Nazionale di Zanzibar -, il Palazzo del Sultano, il Vecchio Dispensario e altri. La città è classificata come patrimonio mondiale dall'UNESCO. 

Diversi siti mantengono anche la memoria del commercio degli schiavi che rese l'isola prospera: i resti del mercato degli schiavi e il memoriale della schiavitù a Stone Town, l’isola Changuu (che fu utilizzato come zona di transito per gli schiavi) e i resti del commercio illegale degli schiavi (che continuò diversi anni dopo il suo divieto) tra cui a Mangapwani. 

Il Parco nazionale di Jozani Chwaka Bay - sede di una grande popolazione di colobi rossi -, la produzione di spezie e alcuni siti di conservazione delle tartarughe (principalmente a Nungwi e in Prison Island) sono anche tra le attrazioni turistiche dell'isola di Zanzibar, famosa anche per la sua produzione artigianale di dhow (tradizionali barche a vela arabe). 

Ma soprattutto le bellissime spiagge di sabbia bianca dell’isola in un clima tropicale rendono i turisti felici a Zanzibar. Le spiagge sono spesso ampie, leggermente in pendenza e protette da barriere coralline. Una gran parte dell'isola (in particolare quasi tutta la costa orientale, la punta settentrionale e diverse piccole isole vicine) è circondata da una barriera corallina. 

Le principali località balneari di Zanzibar sono sulla costa orientale dell'isola (da nord a sud): Matemwe, Kiwenga (la cui zona alberghiera si estende lungo le spiagge per circa dieci chilometri), Pongwe, Uroa, poi, a sud di Chwaka Bay, Pingwe, Bwejuu, Page e Jambiani. Sulla costa nord-occidentale dell'isola, Nungwi e Kendwa formano un'altra destinazione turistica in pieno sviluppo. Altre località balneari si trovano sulla costa sud-occidentale, tra cui Kizimkazi Mkunguni, Fumba, Mbweni et il parco corallino dell'isola di Chumbe. 

Le attività ricreative sulla spiaggia, il kitesurf, lo snorkeling, le gite in mare e le immersioni subacquee sono le attività turistiche più popolari oltre al tour delle attrazioni dell'isola.  

Come arrivare: L'aereo è il modo più comune per andare a Zanzibar. Diverse compagnie aeree, tra cui Qatar Airways, Flydubai e Oman Air, operano voli di linea per Zanzibar. Ma altri, tra cui Condor, TUI, Smartwings e Air Italia, offrono voli stagionali dall'Europa.

L'autore delle foto. le foto sopra appartengono a WillGoTo. Vedi tutte le nostre foto di Zanzibar

Vedi anche:
L'immagine della settimana 1:
Colibrì di Elena, l'uccello più piccolo del mondo, è endemico di Cuba.
L'immagine della settimana 2:
Pagoda della Roccia d'Oro in Myanmar, uno dei luoghi buddisti più sacri nel mondo.
L'immagine della settimana 3: 
Spiaggia nelle Seychelles. Le Seychelles sono una destinazione per una vacanza da sogno.
L'immagine della settimana 4: 
Lemure del Madagascar (Sifaka di Coquerel). È una specie in pericolo, che, come le altre specie di lemuri, è endemica del Madagascar.
L'immagine della settimana 5: 
Patrimonio mondiale della Cambogia. Il Tempio Banteay Srei, conosciuto anche come Cittadella delle donne, in Cambogia è parte del patrimonio mondiale dell'UNESCO.
L'immagine della settimana 6: 
Squalo leuca e squalo tigre. Entrambi sono purtroppo noti per il loro attacchi mortali sugli esseri umani. Tuttavia, i subacquei esperti possono avvicinarli e nuotare con loro.
L'immagine della settimana 7:
La camminata sul fuoco sull'isola di MauritiusCamminare a piedi nudi sui carboni ardenti è una pratica religiosa ancestrale.

E moltre altre immagini della settimana tra quelle più recenti:

L'immagine della settimana 19: Le spiagge di Isla Mujeres (Cancun). Sono particolarmente apprezzati in inverno dai turisti da Europa e dagli Stati Uniti.
L'immagine della settimana 20: Attrazioni turistiche dello Sri Lanka.  Lo Sri Lanka riunisce una vasta gamma di attrazioni che lo rendono una destinazione turistica popolare.
L'immagine della settimana 21: Attrazioni turistiche della Thailandia. Il tempio Wat Rong Khun, famoso per il suo candore puro e insolito, è una delle innumerevoli attrazioni della Tailandia.
L'immagine della settimana 22: Le cascate del Mekongsituate nel Laos meridionale a pochi chilometri dalla Cambogia, impediscono la navigazione tra i due paesi.
L'immagine della settimana 23: I bradipi dell'America tropicale, I bradipi, mammiferi arboricoli dell'America tropicale, sono così chiamati perché dormono a lungo e si muovono solo lentamente..
L'immagine della settimana 24: Tulum, la perla della Riviera Maya, Tulum è una delle mete turistiche più famose della Riviera Maya in Messico. 
L'immagine della settimana 25: Le attrazioni turistiche di Aquisgrana. La Cattedrale di Aquisgrana è uno dei primi siti che sono stati iscritti nella lista del patrimonio mondiale dell'UNESCO.
L'immagine della settimana 26: Le spiagge di Capo Verde. Capo Verde è una destinazione turistica popolare durante tutti i dodici mesi dell'anno.
L'immagine della settimana 27: Attività all'aria aperta sull'isola della Réunion. L'isola della Réunion è una destinazione ideale per le attività all'aria aperta.

Vedi tutte le nostre
foto della settimana.


 

Links

Clicca qui per ritornare alla pagina precedente
Inicio Willgoto

PubblicitàAggiungere un link - Rettificare un link - Esclusione di responsabilità -  Contattaci
Aggiungere ai vostri preferiti -  Link verso Willgoto - Directory viaggi

Copyright © 2019 WillGoTo. Tous droits réservés.

Zanzibar è una meta da sogno per una vacanza al mare al sole, soprattutto quando i paesi dell'emisfero settentrionale affrontano il freddo dell'inverno o dopo un lungo safari nell'Africa orientale.