Directory e guida di viaggio

Internazionale
English Français Deutsch Nederlands Italiano Español

Internazionale > Notizie di viaggio nel mondo 2020

Notizie del 2020 (e della fine 2019) per i viaggiatori nel mondo.

In aggiunta al nostro repertorio multilingue di siti web di viaggi e turismo, alle nostre numerose foto così come (spesso in inglese e francese) ai nostri articoli dettagliati e guide di viaggio, segnaliamo qui buone o cattive notizie che possono essere di interesse per i viaggiatori in varie parti del mondo. Ciò include tra l’altro informazioni sui cambiamenti dei requisiti dei visti, dei viaggi aerei o dell'accesso alle attrazioni turistiche. Le notizie e altre informazioni utili vengono aggiunte ogni volta che è opportuno. Leggi questa pagina ogni volta che è necessario.


Settembre del 2020 - Germania: Nuovo aeroporto di Berlino.

Con 9 anni di ritardo, il nuovo aeroporto di Berlino, denominato Aeroporto di Berlino-Brandeburgo Willy Brandt (BER), entrerà in funzione il 31 ottobre del 2020. È destinato a sostituire l'aeroporto di Berlino-Tegel (TXL) e l'aeroporto di Berlino-Schönefeld (SXF). L'aeroporto di Berlino-Tegel sarà chiuso l'8 novembre dopo il completo trasferimento delle compagnie aeree, mentre l'aeroporto di Berlino-Schönefeld diventerà il terminal 5 del nuovo aeroporto e sarà collegato al Terminal 1 tramite autobus e S-Bahn.

Il terminal 1 del nuovo aeroporto accoglierà la maggior parte delle compagnie aeree convenzionali e Easyjet, mentre i terminal 2 e 5 ospiteranno altre compagnie aeree a basso costo. La costruzione del terminal 3 dovrebbe consentirlo di sostituire il terminal 5. Quella del terminal 4 sarebbe una possibile estensione dell'aeroporto, se necessario.

La principale via di accesso al nuovo aeroporto sarà probabilmente la linea ferroviaria RE 9 dalla stazione centrale di Berlino con fermate a Potsdamer Platz e Südkreuz per l'aeroporto in 30 minuti.

Il nuovo aeroporto è oggetto di molte polemiche, in particolare a causa del ritardo nel completamento del progetto e dell'enorme deficit del suo budget.

Agosto del 2020 - Mondo: Restrizioni di viaggio a causa del coronavirus (COVID-19).

A causa dei nuovi sviluppi nella pandemia di Covid-19, le restrizioni di viaggio vengono mantenute o reintrodotte in diverse parti del mondo, tra cui in Europa.

Luglio del 2020 - Mondo: Restrizioni di viaggio dovute al coronavirus (Covid-19)

Mentre molti paesi, in particolare nel continente americano, stanno ancora affrontando duramente la pandemia di Covid-19, le restrizioni di viaggio vengono gradualmente revocate nella maggior parte dei paesi europei. Per aiutare i viaggiatori in Europa, la Commissione europea ha appena lanciato il sito https://reopen.europa.eu/ che indica a quali paesi europei i cittadini europei possono accedere senza restrizioni.
Questo sito è disponibile in 24 lingue. Tuttavia, dal momento che fa uso di un sistema di traduzione automatizzato, è meglio utilizzare la versione inglese.

I viaggiatori europei in Italia devono pre-registrarsi se desiderano soggiornare in Sardegna, Sicilia, Calabria o Puglia. La registrazione deve essere effettuata online sul sito web della regione interessata.

Per quanto riguarda i viaggiatori in Cambogia, devono essere titolari di un certificato medico negativo Covid-19 in inglese rilasciato non più di 72 ore prima della data del viaggio e la prova di un'assicurazione medica di almeno $50.000. Inoltre, devono effettuare un deposito di $3.000 al loro arrivo in Cambogia per coprire i costi dei test obbligatori Covid-19 e di eventuali cure mediche. Il saldo sarà rimborsato quando lasceranno il paese.

Marzo del 2020 - Mondo: restrizioni di viaggio dovute al coronavirus (Covid-19).

Da metà marzo, gli Stati Uniti hanno bandito i cittadini di 28 paesi europei (Schengen, Regno Unito e Irlanda) dal suo territorio per 30 giorni.

Le frontiere all'ingresso dello spazio Schengen sono state chiuse anche agli stranieri da martedì 17 marzo del 2020 per un periodo di 30 giorni.

Devi sapere che le autorità dei paesi più sviluppati (autorità sanitarie e governi) forniscono continuamente consigli di viaggio ai propri cittadini che desiderano viaggiare all'estero. Per i governi, i consigli di viaggio sono generalmente forniti dal Ministero degli Affari Esteri (o simili). Queste informazioni sono di solito ordinate per paese di destinazione. Si occupano di qualsiasi questione rilevante, compresa la sicurezza e la salute.

In italiano, il sito di riferimento è www.viaggiaresicuri.mae.aci.it/

Tuttavia, può essere utile conoscere anche siti simili di altri paesi. Troverai, ad esempio, i siti in inglese (quindi in particolare quelli degli Stati Uniti e del Regno Unito) qui:
Consigli per il viaggio (in inglese)
Consigli sulla salute (in inglese).


Marzo del 2020 - Regno Unito: Flybe cessa le operazioni.

Il 5 marzo, la compagnia aerea britannica a basso costo Flybe cessò le operazioni. Flybe, ribattezzata Virgin Connect nel febbraio 2019, ha servito più di quindici destinazioni nel Regno Unito e trenta nel resto d'Europa su base regolare o stagionale. Nel Regno Unito, Flybe operava più della metà dei voli nazionali fuori Londra. La compagnia aerea operava l'80% dei voli da / per l'aeroporto di Belfast e quindi offriva Irlanda del Nord un facile accesso a molte destinazioni. Le difficoltà finanziarie di Flybe sono state aggravate dal rallentamento delle attività a seguito dell'epidemia di Coronavirus.

Dopo Flybmi e Thomas Cook Airlines, Flybe è la terza compagnia aerea britannica a fallire in meno di 13 mesi.

Gennaio del 2020 - Sudafrica: South African Airways sprofonda nella crisi finanziaria.

La seconda più grande compagnia aerea in Africa, South African Airways, è in grande difficoltà. La compagnia aerea, che non ha registrato alcun profitto dal 2011, è stata posta sotto protezione giudiziaria contro i suoi creditori il mese scorso. Ora ha cancellato circa 30 voli (principalmente voli nazionali) e ha annunciato la vendita di dieci nuovi aerei e il licenziamento di quasi il 20% dei suoi lavoratori.

Nove linee intercontinentali forniscono la metà delle entrate di South African Airways; ma, ad eccezione dei voli per Washington, sono in perdita. D'altra parte, le circa venti rotte africane sono in gran parte beneficiarie e rappresentano il 30% del fatturato della compagnia aerea. Il saldo proviene dai voli nazionali.

Gennaio del 2020 - Guinea: viene istituito il visto elettronico.

Mentre la Guinea ha implementato un sistema elettronico di visti in francese e inglese per diversi tipi di visti (principalmente visto turistico, visto di transito e visto per soggiorni di lunga durata) da due mesi, le ambasciate della Guinea all'estero vogliono continuare a rilasciare visti cartacei. L'Ambasciata della Guinea in Francia ha messo online la sua propria piattaforma per le domande di visto della Guinea da parte di cittadini francesi.

Gennaio del 2020 - Malawi: attuazione di un sistema di visti elettronico.

Il Malawi ha introdotto un sistema di visti elettronico due mesi fa. Questo sistema riguarda sia il visto per un'entrata singola o multipla sia il visto di transito. È disponibile per i cittadini di tutti i paesi (compresi quelli dell'Europa e del Nord America) che hanno bisogno di un visto per entrare in Malawi. Il pagamento delle tasse viene effettuato in dollari USA con carta di credito o debito. Il sito Web ufficiale per richiedere il visto elettronico in Malawi è solo in inglese.


Dicembre del 2019 - Mondo: compagnie aeree che hanno cessato le operazioni nel 2019

Nel 2019, più di 20 compagnie aeree grandi o piccole hanno cessato le operazioni. Molti di loro erano falliti. Ecco un elenco non esaustivo:

In Europa: Germania (Germania), Thomas Cook (Regno Unito), Flybmi (Regno Unito), WOW (Islanda), Aigle Azur (Francia), XL Airways (Francia), Adria (Slovenia), Astra Airlines (Grecia).
Nelle Americhe: California Pacific (Stati Uniti), Via Airlines (Stati Uniti), Insel Air (Curaçao), Fly Jamaica Airways (Giamaica), Aerolíneas de Antioquía (Colombia), Peruvian Airlines (Perù), TAM Bolivia.
In Asia: Asian Express Airline (Tagikistan), Air Philip (Corea del Sud), Jet Airways (India), Wisdom Airways (Tailandia), New Gen Airways (Tailandia), Taron Avia (Armenia).

Dicembre del 2019 - Giappone: assistere ai Giochi Olimpici del 2020 senza visto.

I cittadini di 68 paesi sono esenti dal visto se non rimangono in Giappone per più di 90 giorni. Devono tuttavia essere titolari di un passaporto valido almeno 6 mesi dopo il loro arrivo in Giappone. Sono inclusi in questo elenco di paesi esenti dal visto: tra gli altri, tutti i paesi dell'Unione Europea, Svizzera, Norvegia, Israele, Stati Uniti, Canada, Australia, Nuova Zelanda, Argentina e Cile. I cittadini di alcuni paesi (Germania, Regno Unito, Svizzera, ...) possono perfino soggiornare in Giappone fino a 6 mesi senza visto, mentre quelli di pochi altri paesi (Tailandia, ...) sono ammessi senza visto solo per 15 giorni.

In tutti gli altri casi (soggiorno più lungo, lavoro retribuito in Giappone o cittadino di un paese non esente dal visto, ad esempio Cina o Russia), un visto d'ingresso al Giappone è necessario per assistere ai Giochi Olimpici del 2020.
 
Il Giappone si prepara ad attuare un sistema di visto elettronico. Ma, attualmente, questo sistema non è disponibile e le condizioni per usarlo quando sarà pronto non sono noti. Tutti i siti che attualmente (dicembre 2019) sono mostrati nei risultati dei motori di ricerca (Google e altri) con parole chiave come "eVisa Japan" non sono quindi ufficiali. Finché il sito web ufficiale dell'eVisa giapponese non è in funzione, le persone che hanno bisogno di un visto non hanno altra scelta che richiedere un visto all'ambasciata giapponese nel loro paese.


Vedi anche
-- le notizie di viaggio del 2019.
-- le notizie di viaggio del 2018.

 

Links

Clicca qui per ritornare alla pagina precedente
Inicio Willgoto

Links in altre lingue

                
(2)(2)(2)(2)

PubblicitàAggiungere un link - Rettificare un link - Esclusione di responsabilità -  Contattaci
Aggiungere ai vostri preferiti -  Link verso Willgoto - Directory viaggi

Copyright © 2020 WillGoTo. Tous droits réservés.

Trova qui notizie positive o negative del 2020 che riguardano viaggiatori in varie parti del mondo. Includono tra l'altro informazioni sui cambiamenti dei requisiti dei visti, i viaggi aerei o l'accesso alle attrazioni turistiche.